Pronto per la scuola

Laboratori per le scuole

Corsi di teatro nelle scuole primaria, secondaria di primo e secondo grado.

LE NOSTRE PROPOSTE
DI DIDATTICA TEATRALE PER LA SCUOLA

Online

In presenza

Messa in scena

Classi: tutte

N. incontri: min 3 max 10

1. Voce e parola

Questo percorso aiuta gli allievi a scoprire l'importanza del suono della voce e di come la comunicazione non verbale riesca a comunicare oltre ai contenuti, l'emozione o lo status che c'è sotto. 

Anche la parola

 

Classi: tutte

N. incontri: min 3 max 10

2. La scuola si fa teatro

Questo percorso aiuta gli allievi a scoprire l'importanza del suono della voce e di come la comunicazione non verbale riesca a comunicare oltre ai contenuti, l'emozione o lo status che c'è sotto. 

Anche la parola

 
3. Corpo, voce, relazione

Classi: tutte

N. incontri: min 3 max 15

Questo percorso aiuta gli allievi a scoprire l'importanza del suono della voce e di come la comunicazione non verbale riesca a comunicare oltre ai contenuti, l'emozione o lo status che c'è sotto. 

Anche la parola

 

Classi: tutte

N. incontri: min 6 max 15

4. Proposta libera

Questo percorso aiuta gli allievi a scoprire l'importanza del suono della voce e di come la comunicazione non verbale riesca a comunicare oltre ai contenuti, l'emozione o lo status che c'è sotto. 

Anche la parola

 

Classi: tutte

N. incontri: min 6 max 15

5. Conoscenza di sé

È un percorso dinamico, ludico e creativo che mira a stimolare gli alunni, aiutandoli a conoscere e ad elaborare i propri mezzi espressivi.

In questo laboratorio il corpo e la voce saranno al centro del lavoro. Attraverso il gioco e il divertimento gli allievi  imparano a gestire le proprie risorse e a comprendere le potenzialità della comunicazione non verbale. Come singoli e come gruppo.

 
6. Favole e storie

Classi: primaria

N. incontri: min 6 max 15

La fiaba è uno strumento importante del percorso teatrale. È uno spazio d'ascolto magico che stimola l'attenzione e l’immaginazione. Realizzare una fiaba collettiva apre le porte ad un mondo fantastico che diventa reale attraverso l’interpretazione dei piccoli protagonisti. Si stimola così la capacità di ascolto e concentrazione e si allena ad uno spazio creativo.

Cappuccetto Rosso 

Una storia classica che può essere sviluppata in molte varianti.

Sette nani

Una storia classica che può essere sviluppata in molte varianti.

Musicanti di Brema

Una storia conosciuta dal finale felice in cui gli ultimi diventano i primi. Ma i protagonisti riescono a realizzare i loro sogni?

Il tamburino magico

Il tamburino magico è un testo in rima che Gianni Rodari che tocca I temi della guerra e del suo significato distruttivo; parla della povertà e della disperazione che essa porta soprattutto tra la gente del popolo; accenna alla pazzia della “classe dirigente” che la reclama e spesso la promuove per i propri interessi. La fiaba parla anche di magia, di bontà e di ilarità portate dalla musica e dalla danza, che diventano i simboli di pace. E si conclude infine con la speranza di poter costruire un mondo migliore.

I vestiti nuovi dell'imperatore

Una favola in rima di Gianni Rodari che critica la società moderna e il potere, sempre nella mani di chi non lo merita, dove è protagonista l’innocenza di un bambino che smaschera una illusione collettiva.Ma fare una scelta di pensiero puro e di verità porta ha delle controindicazioni.

Il libro della giungla

Una storia indimenticabile che tratta il tema della crescita, in cui un ragazzo deve apprendere umilmente ed esplorare coscientemente se stesso per poter entrare nel mondo degli adulti. 

Messa in scena corale. Discipline in relazione: arte - danza

Il mago di Oz

Una storia con un messaggio importante: insegnare ai bambini che l'importante è credere in se stessi. Semplicemente desiderando di essere una cosa si diventa ciò che si vuole!

Messa in scena corale. Discipline in relazione: arte - danza

Il piccolo Principe

Una storia delicata con tematiche profonde: “L’essenziale è invisibile agli occhi”.
Il Piccolo Principe vuole farci risvegliare, vuole far destare il bambino in noi che guarda il mondo con purezza, senza schemi o preconcetti. Messa in scena a blocchi di 2/3 personaggi per volta.

 

Classi: tutte

N. incontri: min 6 max 15

7. Emozioni

IL MIO CORPO EMOZIONATO

Linguaggio non verbale: sviluppare la conoscenza del corpo e della voce, leggere ed esprimere le emozioni attraverso essi. 

Linguaggio verbale: lettura di libri/storie in cui si parla di emozioni, per riconoscerle negli altri e arricchire il vocabolario emotivo, dando un nome a ciò che sento dentro e vedo in chi mi sta intorno. 

EMOZIONI IN AZIONE!

Breve percorso per sviluppare la conoscenza del corpo e della voce e leggere ed esprimere le emozioni attraverso essi.

Messa in scena di un testo teatrale che aiuta a conoscere e sviluppare le emozioni.

Le proposte di spettacolo possono essere idee originali o liberamente ispirate a letture e libri.

  • Il circo del cuore: lavoro corale sull’interpretazione delle emozioni, con musiche e brevi testi anche scritti dai bambini)

  • Certe volte: liberamente tratto dall'omonimo libro di Luigi Ballerini .Breve messa in scena sul tema della paura del disagio.Non riuscendo a spiegarci il loro disagio, i bambini si ribellano nell'unico modo che nei primi anni di vita conoscono: fare i capricci! Attraverso la storia i bambini potranno scoprire che è più gratificante ascoltare, condividere ed emozionarsi, che essere introversi e isolarsi dal mondo. “Certe non voglio sentire, così le orecchie si chiudono da sole…”

  • Orecchie di farfalla: liberamente tratto dall'omonimo libro di Luisa Aguilar .Breve messa in scena sul tema della paura della paura del giudizio e il valore della diversità. Spesso i bambini si divertono a canzonare chi è diverso, chi veste differentemente o chi fisicamente ha qualche piccolo difetto. La storia insegna ad essere orgogliosi della propria diversità. E aiuta a vederla come una ricchezza. Imparare ad accettare ciò che si è, senza paura di non appartenere al branco. “Mara ha le orecchie a sventola!” …“No, figlia mia sono solo orecchie come farfalle: che svolazzano intorno alla testa e le cose brutte colorano di festa”

  • La paura fa 90: nel gioco del  lotto, un sogno che fa paura corrisponde al numero più alto. Quindi significa che la paura è totale e ci impedisce di fare altro. Con questo laboratorio si lavora sulle paure che diventano realtà e si scopre in quali modi si possono affrontare. “Le abbiamo addosso tutti quanti

  • Il Bombo: liberamente tratto dal testo teatrale di Marino Zampieri. Fiaba teatrale in versi che ha per protagonisti fiori e insetti che rispecchiano le fasi di crescita dei bambini, soprattutto nella fase delicata di passaggio verso la pubertà. Paura, tristezza, rabbia, amore e amicizia.Ogni essere vivente ha una funzione ben precisa e solo accettando i propri “difetti” si trova un meraviglioso mondo di pregi e qualità.

  • L'innamorato: liberamente tratto dall'omonimo libro di Rébecca Dautremer. Breve messa in scena sul tema dell’amore.

  • Adatto in quella fase di passaggio verso la pubertà. Il punto di vista sull’amore è frammentato nello sguardo dei bambini, che si aiutano così nel cercare una risposta: che cos’è un innamorato? Ognuno ha sentito cose diverse sull’amore o rivela grandi segreti solo sottovoce. E si scopre che c’è bisogno di attirare l’attenzione dell’altro con l’audacia di uno scherzo, con un dispetto ben assestato e ogni tanto con un gesto di tenerezza infinita.

 

Classi: primaria 2° ciclo

N. incontri: min 6 max 15

8. Educazione civica e natura

Messa in scena di un piccolo testo teatrale che abbia tematiche legate alla natura, all’ambiente .

  • SOS terra!: un testo per affrontare, in modo leggero e divertente le tematiche ambientali e rendere i bambini protagonisti del cambiamento.I bambini si trasformano in difensori del pianeta, ascoltano e combattono le superpotenze che devastano la nostra terra.

  • Se io fossi il sindaco: liberamente tratto dall'omonimo libro di Kim Cecil. Cosa significa prendersi la responsabilità di essere cittadini? Scoprire che il mondo non è uguale per tutti e che esistono ingiustizie sociali. Ma è sempre possibile lavorare insieme per migliorare il mondo.Partendo dal libro i ragazzi possono pensare alle cose che non funzionano nella loro città, o nella loro scuola e scrivere dei testi e mettere in scena le loro idee per cambiare le cose che non funzionano.“Se io fossi il sindaco … nessuno in città andrebbe a letto a stomaco vuoto!”

  • La guerra dei re: una storia in rima per parlare di valori importanti come la pace, l’amicizia e l’armonia fra popoli e fra persone diverse. Una messa in scena corale per aiutare i bambini a comprendere le dinamiche che portano ad una guerra. 

 

Classi: tutte

N. incontri: min 5 max 15

9. Proposta libera

È possibile fare un percorso o una messa in scena con temi o testi non compresi nell’elenco di proposte, ma che in accordo con l’insegnante di riferimento si potranno sviluppare o creare insieme.

Nel caso di lavoro online si potrà prevedere un piccolo montaggio video per creare un materiale da consegnare alle famiglie, nel rispetto delle normative sulla privacy.